Diritto Penale

Reati commessi con violenza alla persona: l’istanza cautelare non va notificata alla persona offesa se presentata in udienza

By |

Reati commessi con violenza alla persona: l’istanza cautelare non va notificata alla persona offesa se presentata in udienza

Cass. Pen. Sez. V, n. 9872 del 6.3.2019 Con la sentenza in esame la V sezione penale della Corte di Cassazione ha chiarito che l’obbligo di notifica al difensore istituito con  d.l. 14.8.2013 n.93 conv. in l. 15.10.2013 n. 119 allorchè si proceda per uno dei reati di cui all’art. 299 comma 2 bis c.p.p….

Bancarotta fraudolenta, la cassazione annulla la sentenza quando non è specificato il dolo

By |

Bancarotta fraudolenta, la cassazione annulla la sentenza quando non è specificato il dolo

Il caso Il giudice omette di motivare il dolo specifico del reato di bancarotta fraudolenta, la cassazione annulla la sentenza della Corte d’Appello. Il caso in analisi vede imputato un imprenditore dichiarato fallito, condannato per il delitto di bancarotta fraudolenta di cui alla legge fallimentare (art. 216, comma 1, n. 2), per aver, nella specie, sottratto…

Start up innovative, la deroga alla disciplina fallimentare esclude il reato penale di bancarotta fraudolenta

By |

Start up innovative, la deroga alla disciplina fallimentare esclude il reato penale di bancarotta fraudolenta

Start up e bancarotta fraudolenta Da un punto di vista del diritto sostanziale, la eventuale punibilità in Italia per il delitto di bancarotta fraudolenta per distrazione nel caso in cui, ad essere coinvolta nella vicenda, non sia una società semplice, bensì una start up innovativa. In questo caso si escluderebbe a monte la possibilità della…

Red notice, l’intervento dell’interpol anche in un paese “terzo” rispetto al provvedimento di estradizione

By |

Red notice, l’intervento dell’interpol anche in un paese “terzo” rispetto al provvedimento di estradizione

Ultime considerazioni, da un punto di vista pratico, dovranno essere effettuate in relazione, nel caso in cui l’indagato andasse via dall’Italia durante il procedimento di estradizione o comunque sia anche prima della condanna, alla possibile applicazione delle cosiddette notices da parte dell’Interpol nei suoi confronti. Red notice In questo caso, in quasi tutti i paesi…

Sussistenza del principio di doppia punibilità per l’applicazione della procedura di estradizione

By |

Sussistenza del principio di doppia punibilità per l’applicazione della procedura di estradizione

Estradizione sulla base di accordi bilaterali Per i casi di estradizione la prima valutazione che occorre effettuare è quella relativa all’inquadramento, da un punto di vista codicistico, del tipo di delitto ravvisabile nell’ordinamento straniero in modo da valutare la sussistenza della doppia punibilità, elemento questo indefettibile per l’applicazione della disciplina dell’estradizione sulla base di eventuali…

Tribunali competenti in caso di rifiuto del consenso di estradizione da parte dell’indagato

By |

Tribunali competenti in caso di rifiuto del consenso di estradizione da parte dell’indagato

Rifiuto del consenso di estradizione Qualora il condannato non presti il proprio consenso alla richiesta di estradizione (il consenso va prestato innanzi al Procuratore Generale presso la Corte di Appello con la necessaria presenza del proprio legale di fiducia) la stessa dovrà essere valutata giudizialmente dalla Corte di Appello competente; i requisiti per la competenza…

Hong kong: bancarotta fraudolenta, furto o appropriazione indebita. Il caso di un imprenditore a rischio estradizione

By |

Hong kong: bancarotta fraudolenta, furto o appropriazione indebita. Il caso di un imprenditore a rischio estradizione

Il caso Il contributo in questione riguarda proprio un caso di procedura estradizionale nei confronti di un cittadino italiano di socio di maggioranza, Ceo e direttore generale di una società con sede ad Hong Kong successivamente dichiara fallita. I profili di responsabilità contestati all’imprenditore riguardano la distrazione di capitale societario per un ammontare di circa…

Bancarotta, la responsabilità del presidente del collegio sindacale secondo la cassazione

By |

Bancarotta, la responsabilità del presidente del collegio sindacale secondo la cassazione

Il reato di bancarotta fraudolenta è uno dei temi giuridici di cui il nostro studio legale si occupa da molti anni in fase processuale. Il nostro tema difensivo, nei processi a dibattimento al momento in corso, prende in analisi le massime di cassazione relative all’articolo 216 della legge fallimentare. Bancarotta fraudolenta per distrazione La bancarotta…

Bancarotta fraudolenta, quando la tracciabilità del sistema illecito si confonde con il patrimonio del fallito

By |

Bancarotta fraudolenta, quando la tracciabilità del sistema illecito si confonde con il patrimonio del fallito

Bancarotta fraudolenta per distrazione Secondo gli ultimi pronunciamenti di Cassazione oggetto della nostra analisi è configurabile il reato di bancarotta fraudolenta per distrazione quando il denaro oggetto della condotta perviene alla società, poi dichiarata fallita, con sistemi illeciti, e conserva la sua tracciabilità, perché lo stesso, in quanto bene fungibile, si confonde con il patrimonio…

Bancarotta pre-fallimentare, documentale e per distrazione di beni in leasing

By |

Bancarotta pre-fallimentare, documentale e per distrazione di beni in leasing

Il reato di bancarotta fraudolenta è uno dei temi giuridici di cui il nostro studio legale si occupa da molti anni in fase processuale. Il nostro tema difensivo, nei processi a dibattimento al momento in corso, prende in analisi le massime di cassazione relative all’articolo 216 della legge fallimentare. Bancarotta fraudolenta post fallimentare “La distrazione…

Go Top